Cos’è la Domotica?

Ultimamente si sente parlare spesso di Domotica e di Casa Intelligente, con tutti i vantaggi che ciò porta al benessere che si percepisce tra le mura domestiche.

Innanzi tutto definiamo la parola domotica, che deriva dal greco. Il suo significato è più o meno “casa informatica” e, generalizzando, è l’insieme delle scienze che si occupano delle tecnologie capaci di aumentare la qualità della vita di casa e degli altri ambienti dove si vive. E questo grazie ai vantaggi portati dall’automazione.

Perché si parla di “Casa Intelligente”

Per “casa intelligente” si intende un ambiente domestico attrezzato e progettato nel modo più opportuno per facilitare le attività che si svolgono all’interno dello spazio abitativo.

L’idea di casa intelligente è applicabile a molti aspetti della vita domestica. Perciò con la casa domotica si possono controllare:

  • il riscaldamento e la climatizzazione delle stanze;
  • gli scenari di luci;
  • l’apertura delle porte e delle finestre;
  • il funzionamento dell’impianto antifurto;
  • lo spegnimento degli elettrodomestici in certe ore del giorno;

e inoltre la buona progettazione di un impianto domotico, e il suo corretto funzionamento, portano un rilevante risparmio energetico, eliminando consumi energetici nascosti a cui non facciamo normalmente caso. Tutti gli elettrodomestici (pensiamo solo alla televisione) hanno spie luminose che rimangono alimentate giorno e notte con un continuo e inutile consumo di energia. E quante volte lasciamo accese le luci in locali dove non c’è bisogno perché non c’è nessuno dentro!

Questo per comprendere l’importanza di avere una casa intelligente (smart house o smart home in inglese) sia in termini di confortevolezza abitativa che riguardo a un incremento dell’efficienza della casa, con riduzione degli sprechi e rilevante risparmio sulle bollette domestiche per il riscaldamento e l’elettricità.

Dove si applica la Domotica

Benché la parola Domotica faccia pensare come utilizzo unico l’ambiente domestico, nella realtà attuale è applicata a molti altri settori, esterni alla casa privata.

La domotica è molto versatile e si può adattare bene alle necessità di molti diversi utilizzatori finali. Le sue potenzialità sono così ampie che è il caso di elencarne alcuni esempi.

Ecco dove la domotica è già applicata:

  • nelle case private per migliorare la qualità della vita di chi le abita e per ridurre i consumi di energia;
  • negli hotel, per tenere sotto controllo la gestione complessiva;
  • negli ospedali e nelle cliniche, per migliorarne l’efficienza di gestione e gli ambienti di cura e degenza;
  • nelle navi passeggere e yacht privati, per controllare in tempo reale i vari ambienti, anche da remoto;
  • per i disabili, per permettere loro di fare con semplicità cose che altrimenti non potrebbero fare se non aiutati da altri, e con difficolta;
  • in ambiti industriali, in un’ottica di riduzione di costi.

Quali sono i vantaggi di una gestione Domotica

Se la paragoniamo a una progettazione tradizionale, in cui ogni impianto è a sè (elettricita, riscaldamento, allarme, tapparelle) e che spesso soffre delle seguenti problematiche:

  • Complessità della gestione
    L’utilizzatore deve usare numerose e separate centraline, telecomandi e pannelli di controllo.
  • Scarsa funzionalità
    L’utilizzatore non può sfruttare congiuntamente le funzionalità dei diversi impianti, per ottimizzare il funzionamento complessivo della casa.
  • Rigidità degli impianti
    Spesso modificare il funzionamento di un impianto tradizionale è impossibile, o costoso come rifarlo completamente.
  • Consumi non controllati
    Un impianto tradizionale non ha la gestiona dei carichi e delle utenze e i consumi sono fuori controllo.
  • Basso comfort
    La gestione della casa tramite interfacce separate fa si che spesso non se ne sfruttino le potenzialità.

la domotica offre numerosi vantaggi, ad esempio:

  • Le risorse tecnologiche vengono condivise
    Puoi gestire facilmente tutti i differenti sistemi presenti in casa (impianto termico, impianto elettrico, luci, sistema d’allarme, tv e hifi)
  • L’impianto diventa flessibile
    Grazie alla domotica, tutte le funzionalità sono modificabili senza dover stendere nuove linee elettriche
  • L’impianto diventa più semplice
    La domotica può avere l’effetto di ridurre l’estensione dei cablaggi elettrici e della necessità delle opere murarie connesse.
  • C’è più sicurezza
    Oggi ci sono sensori di presenza e di video-sorveglianza che consentono di implementare sistemi di allarme molto avanzati. E le moderne tecnologie controllano sensori contro le fughe di gas, conto i principi d’incendio, e che rilevano gli inizi di allagamento, tutto con linee elettriche a bassa tensione.
  • Hai maggior comfort
    La domotica rende possibile il controllo accentrato dell’intero “sistema domestico”. Puoi controllare la temperatura all’interno delle stanze, l’attivazione dell’allarme perimetrale o volumetrico, la diffusione di musica di sottofondo e molte altre funzionalità direttamente da un pannello touch-screen oppure col tuo smartphone.
  • Sfrutta la comodità degli scenari
    Un sistema domotico consente la facile memorizzazione di sequenze di funzionalità, anche molto complesse, che semplificano la vita quotidiana (scenario “risveglio”, scenario “in vacanza”, scenario “fuori la sera”, scenario “fine settimana”, ecc.).
  • Risparmia energia
    Molti studi indipendenti dimostrano come la domotica aiuti realmente a risparmiare energia. Un sistema domotico avanzato può anche controllare i sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili (come pannelli solari) e sempre permette di ridurre sprechi di luce e gas.
  • Controlla da remoto la tua casa
    Grazie alla domotica, la tua casa può essere controllata anche se sei lontano, da un qualsiasi computer collegato a internet o col tuo smartphone.

Hai bisogno di un preventivo? Richiedere informazioni?
Compila il modulo contatti! >>

Trattamento dei dati (art. 13 D.Lgs 196/03) - Leggi qui Informativa sulla Privacy
Ho letto e Autorizzo il trattamento dei miei dati personali in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003*